Buonvicino.net  

  • 19 Giugno 2019, 17:49:07
  • Benvenuto, Visitatore
Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Benvenuti sul nuovo forum di Buonvicino.net!
Hai dimenticato la password? Clicca quì

Autore Topic: Mamma Ho Perso La Premier...  (Letto 2299 volte)

The Crow

  • Global Moderator
  • Vommicinaro DOC
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 155
    • Mostra profilo
Mamma Ho Perso La Premier...
« il: 27 Luglio 2008, 14:39:38 »

Ha promesso di essere cresciuto, di aver capito, di aver imparato la lezione. Dopo anni di tempeste, avrebbe trovato la quiete dentro di se. Ma ormai nessuno ci crede più. Perché per il Newcastle, Joey "la peste" - come lo chiamavano da ragazzino, prima che diventasse un diavolo, ali nere e pugno facile - non crescerà mai. Cassano, in confronto, è un francescano di Assisi.
Joey Barton uscirà di prigione il prossimo 13 agosto, a quattro giorni dall'inizio del campionato inglese. E il Newcastle, club di appartenenza del 25enne centrocampista cresciuto nel City, potrebbe teoricamente mandarlo in campo nella sfida dell'esordio contro lo United. I tabloid si divertono a gonfiare l'attesa, ma il ritorno del figliol prodigo potrebbe non esserci mai. Perchè è tutta l'Inghilterra a essere stufa dei Burton. Da quando il fratello e il cugino di Joey, Michael e Paul, ammazzarono uno studente di colore con un rompighiaccio, tre anni fa.
Barton sta scontando una condanna di sei mesi per rissa, seguita all'aggresione all'ex compagno di squadra Dabo di qualche tempo fa. Ma in passato ne aveva già combinate di tutti i colori. Nel 2003 sfascia una vetrina con l'auto, poi viene espulso durante l'intervallo di un match di FA cup; nello stesso anno spegne un sigaro nell'occhio di un compagno di squadra; poco più tardi investe e frantuma un femore a un pedone; nel 2005 mette le mani addosso a un 15enne tifoso dell'Everton, che lo accusa di essere un traditore; poi, per la frustrazione, si procura una fortissima contusione calciando contro un muro; nel 2006 aggredisce un tassita e finisce per l'ennesima volta davanti a un giudice. Passato al Newcastle l'estate scorsa, il tecnico Kevin Keegan sperava di raddrizzarlo, ma non c'è mai riuscito. E il 17 agosto, all'Old Trafford contro il Manchester, farà a meno di lui: avrà già abbastanza Diavoli per la testa... :lol:
« Ultima modifica: 27 Luglio 2008, 15:48:18 da The Crow »
Connesso
Se le persone che amiamo ci vengono portate via, perchè continuino a vivere non dobbiamo mai smettere di amarle, le case bruciano, le persone muoiono, ma il vero amore è per sempre...
 

Pagina creata in 0.102 secondi con 22 interrogazioni al database. cpu load:11.67/12.53/11.54